Diritto amministrativo e sanzioniNews giuridiche

Utilizzo dello smartphone alla guida: multa anche se fermi al semaforo

Utilizzare lo smartphone mentre si è fermi al semaforo è sufficiente per ricevere una multa?
Per quanto si può evincere dalle norme e dalla giurisprudenza, sì.

Prima di tutto bisogna considerare l’art. 173, comma II del Codice della Strada (Dlgs 285/1992) in tema Uso di lenti o di determinati apparecchi durante la guida: «È vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore, fatta eccezione per i conducenti dei veicoli delle forze armate e dei Corpi di cui all’articolo 138, comma 11, e di polizia. È consentito l’uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie che non richiedono per il loro funzionamento l’uso delle mani».

La giurisprudenza

La sentenza di Cassazione n. 23331/2020, inoltre, sottolinea che bisogna prestare particolare attenzione proprio nel momento in cui si è fermi per un semaforo rosso, in quanto si tratta di un momento di pericolo che non ammette distrazioni. In questo caso, quindi, la multa è più che giustificata.

La sentenza n. 106/2021 del Tribunale di Arezzo rincara la dose, specificando che è vietato guidare impegnando una mano nell’utilizzo dello smartphone. Tale condotta, infatti, può essere fonte di pericolo dato che compromette alcune funzioni che richiedono l’utilizzo di entrambe le mani.

Eccezione

In definitiva, se il conducente vuole usare lo smartphone in auto è meglio per lui parcheggiare e spegnere il motore. In caso di sosta, infatti, l’utilizzo è consentito, ma non in caso di fermata (quindi non vale nemmeno accostare a bordo strada).

itf dispositivi demo
Mostra altro

staff

Redazione interna sito web giuridica.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button