News giuridicheResponsabilità e risarcimento danniSentenze

Insegnante minacciata da un alunno: scatta il risarcimento danni

Tribunale di Sondrio – Sentenza n. 63/2021 (giudice Minervini)

Per quanto riguarda il minore che frequenta una scuola, compito del genitore è quello di svolgere vigilanza sul comportamento e un’adeguata educazione sulla civile convivenza con il prossimo. I danni provocati a causa dei comportamenti indisciplinati e irresponsabili del minore sono, quindi, da attribuire ai genitore.

È quanto ha precisato il Tribunale di Sondrio con sentenza n. 63/2021, nella quale si è confermato il risarcimento danni chiesto da un’insegnante vittima di comportamenti minacciosi e violenti da parte di un alunno.

La prospettiva di un risarcimento danni non è solo una riparazione per quanto subito, ma un forma di educazione per genitori e minore:

  • il genitore si sentirà più in dovere di impartire al figlio una buona educazione, così da comprendere fino in fondo il disvalore insito in certi comportamenti;
  • il minore, invece, si rende conto di come le proprie azioni si riflettano sui genitori quando chiamati a rispondere per i danni provocati.

Tale linea di giudizio ha portato alla condanna dei genitori a un risarcimento di 18.500 euro, di cui 4.000 di spese legali.

itf dispositivi demo
Tags
Mostra altro

staff

Redazione interna sito web giuridica.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close