Marketing LegaleNews giuridicheRubrica Marketing Legale

Storytelling: potenziare il proprio business raccontando una storia

Al giorno d’oggi lo storytelling è l’elemento che può fare la differenza, migliora l’immagine del tuo Brand e la diffusione tra i consumatori.

1. Cos’è lo storytelling

Il termine storytelling è composto da due parole: story e telling, in italiano “raccontare una storia”. Il  nostro cervello è naturalmente predisposto a prestare attenzione alle storie, tanto che l’essere umano racconta storie da sempre; per esempio, i miti sono racconti tramandati negli anni da persona a persona. Queste storie hanno una forte influenza sulla mente umana, ci affascinano, ci motivano, ci ispirano e ci spingono all’azione. In sostanza, le storie riescono a guidare i nostri comportamenti. Sono molti i brand che, comprese le potenzialità delle storie, usano lo storytelling per comunicare con i propri clienti, attrarli e fidelizzarli. Le storie, infatti, sono ad alto contenuto emotivo: tristezza, gioia, paura, compassione, ecc. consentono di connettersi con i consumatori, trasferire questi sentimenti e instaurare una relazione profonda con gli stessi. Il risultato dell’interazione del consumatore con una buona storia è un’esperienza positiva con il brand, tanto che un cliente fidelizzato tramite lo storytelling è un cliente vicino al brand, più fedele e soprattutto più coinvolto a livello emotivo.

2. Il giusto storytelling per la propria attività

Lo storytelling è un’opportunità che ogni azienda dovrebbe cogliere e includere nella propria strategia di comunicazione, indipendentemente dalla dimensione e settore aziendale. Non necessita grandi budget, si può fare storytelling semplicemente con un video, un’immagine postata su Facebook e Instagram, un video su Youtube o sul proprio sito. Inoltre, non bisogna per forza vendere beni fisici, ed è proprio questo il motivo per cui lo storytelling può essere uno strumento spendibile anche per i professionisti come avvocati, architetti, ingegneri e chiunque abbia un sito web. L’importante è raccontarsi al proprio pubblico, raccontare cosa si fa, da dove si è partiti e dove si vuole arrivare. Non c’è una regola standard da seguire per creare uno storytelling di successo, ma bisognerebbe sicuramente tenere a mente i seguenti punti:

  • non vendere qualcosa o, almeno, non dare questa impressione: non bisogna focalizzarsi troppo sui propri prodotti o servizi, ma concentrarsi sulle persone;
  • portare valori positivi: quali sono i valori che contraddistinguono la tua attività sin dalla nascita e che condizioneranno l’evoluzione futura? Comunicali con il tuo pubblico, in quanto questi ultimi potrebbero indentificarsi;
  • individuare il giusto medium attraverso cui veicolare il contenuto: tieni in considerazione i media più utilizzati dai tuoi consumatori;
  • la storia deve essere semplice: non complicarti la vita cercando di creare la storia del secolo, più è semplice più è probabile che venga compresa da molti;
  • la storia deve emozionare, quindi lasciare il segno.

Per concludere, lo storytelling fa leva sulle emozioni per connettersi con le persone e può essere utilizzato per indurre i clienti a compiere una determinata azione. Se fatto bene, lo storytelling consente di incrementare le vendite, ma la cosa più importante è che consente di porre le basi per un successo di lungo periodo, ovvero di instaurare una relazione solida e duratura con i clienti e di fidelizzarli.

Domenico Andrea SenatoreAvvocatoflash

Fonti normative
gdmtech.it
businesspeople.it
comunicaresulweb.com

Tags
Mostra altro

staff

Redazione interna sito web giuridica.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close