CivileNews giuridichePenale

Riforma giustizia: in Cdm la prossima settimana?

L’arrivo in Consiglio dei ministri della riforma del processo civile e penale passa attraverso due proposte, presentate per venire incontro alle esigenze di tutte le forze di maggioranza:

  1. che gli assolti in primo grado possano usufruire di una corsia preferenziale (una sorta di “trattazione urgente”) per accedere al secondo grado. In questo modo si faciliterebbe la distizione tra assolto e condannato;
  2. prevedere che nel caso in cui si sforassero i tempi dettati dalla riforma, vi sia un accesso agevolato a un indennizzo.
    Tali proposte, sottolinea il ministro, potrebbero arrivare in Consiglio dei ministri già la settimana prossima.

«Siamo convinti che sia importante predisporre una riforma per fare in modo che non si verifichi la prescrizione». Queste le parole del sottosegretario alla Giustizia Andrea Giorgis, esponendo gli intenti del Governo nei riguardi di una nuova riforma del processo civile. «Quando un reato si prescrive è una sconfitta per lo Stato. Siamo impegnati a fare in modo che il processo sia ben strutturato e che non determini la prescrizione».

Altri temi in fase di studio e approfondimento sono i temi della riforma ordinamentale e dell’elezione dei togati del Csm.

Tags
Mostra altro

staff

Redazione interna sito web giuridica.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close