CivileDiritto della privacy

Codice di condotta per il telemarketing: cos’è e cosa cambia?

Il codice di condotta per il telemarketing è un nuovo insieme di regole approvato dal Garante della privacy nel marzo del 2023.

Cosa cambia?

Il Garante per la protezione dei dati personali ha annunciato che le società che aderiranno al Codice sulla privacy dovranno adottare misure specifiche per garantire la correttezza e la legittimità dei trattamenti di dati svolti lungo tutta la filiera del telemarketing, in modo da assicurare il pieno rispetto della normativa privacy “dal contatto al contratto”. Le società raccolgono consensi specifici per le singole finalità (marketing, profilazione, ecc.) e informano in modo preciso le persone contattate sulle finalità per cui vengono utilizzati i loro dati, nonché garantire l’esercizio dei diritti previsti dalla normativa privacy come l’ opposizione al trattamento, la rettifica o l’aggiornamento dei dati.

Il Codice introduce delle regole per contrastare i call-center abusivi, stabilendo che nei contratti fra l’operatore e l’affidatario del servizio dovrà essere prevista una penale o la mancata corresponsione della provvigione per ogni vendita di servizi realizzata a seguito di contatto promozionale senza consenso. Inoltre, le società che effettuano trattamenti automatizzati, compresa la profilazione, saranno tenute a effettuare una valutazione di impatto che comporti un’analisi sistematica e globale di informazioni personali.

Entrata in vigore

Le regole entreranno in vigore una volta costituito l’Organismo di monitoraggio e la successiva pubblicazione in Gazzetta Ufficiale

Rimani sempre aggiornato sui nostri articoli e prodotti
Mostra altro

staff

Redazione interna sito web giuridica.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Controlla altro
Close
Back to top button