Marketing LegaleNews giuridiche

Social News: Ubersuggest si innova e implementa le sue funzioni

In un’era dove è sempre più difficile farsi notare e ascoltare sul Web, Ubersuggest annuncia una grande novità: non sarà più solo un suggeritore di parole ma, inserendo il dominio di un competitor, sarà possibile ottenere idee migliori per le keyword da utilizzare all’interno dei tuoi articoli.
Ebbene sì, Ubersuggest si evolve e lo fa per i milioni di utenti che l’hanno scelto e continuano a sceglierlo ogni giorno. Inserendo il dominio di un tuo competitor, questo tool sarà in grado di analizzare e mostrare tutta la strategia SEO, di content marketing e i social media usati.
Grazie a Ubersuggest sarà possibile ottenere informazioni sulle strategie di successo utilizzate dalla tua concorrenza, così sarai in grado di perfezionare e implementare la tua strategia guadagnando un notevole vantaggio.
So a cosa stai pensando: «Queste sono questioni di marketing, non cose che riguardano uno studio legale!» Ti assicuro che non è così, è una cosa che ti riguarda eccome. Prima di tutto perché, se ancora non lo stai facendo, dovresti trattare il tuo studio legale come se fosse un business online per 3 semplici ragioni:

1. I tuoi lettori possono diventare clienti reali
I lettori del tuo blog sono lì per un semplice motivo: stanno cercando una risposta al loro problema legale. A meno che non si tratti di mera curiosità, la maggior parte delle volte si spulcia sul web per trovare soluzioni immediate a un problema.
In questo modo vi è la possibilità che il lettore del tuo articolo si trasformi in tuo cliente poiché ha sì trovato e compreso quello che stava cercando, ma gli serve un avvocato che lo aiuti. Se la soluzione gliel’hai fornita tu perché non potresti essere la soluzione anche solo con una consulenza legale online?

2. Le persone preferiscono i canali di comunicazione più immediati
Ormai per qualsiasi questione ci si affida a Internet. Le persone non possono più aspettare per vedere una specialista del settore. Quindi cosa fanno? Si mettono a curiosare sul Web in cerca di risposte, e lo fanno a qualsiasi ora.
Il mondo corre veloce, e quello online ancora di più. Le persone sono abituate al tutto e subito e non amano aspettare, anche quando si tratta di argomenti delicati come quelli medici o legali. Ovviamente questo non sostituisce né appaga quanto il faccia a faccia con il cliente, ma può esserti d’aiuto. Puoi iniziare a comprendere se il caso proposto dalla persona ha valenza legale o meno e, sicuramente, ti farai un’idea del cliente a cui ti stai rivolgendo.

3. L’online ti permette di essere ovunque
Verissimo, ma tu devi saperci essere. Avere una forte presenza su Internet significa farsi conoscere non solo all’interno della tua città e nelle zone limitrofe, ma in tutta Italia. Acquisire visibilità utilizzando le parole giuste può fare la differenza.

Per soddisfare questi 3 step è necessario un assunto di base: dare delle risposte significative ai tuoi potenziali clienti posizionandoti tra le prime ricerche della classifica di Google.
Finiscila di pensare che queste cose non fanno per te. Il solo fatto che scrivi articoli su argomenti da te conosciuti vuol dire che sei disposto a impiegare il tuo tempo per un obiettivo che ti sei prefissato. Perché scrivere se poi non hai un pubblico che ti legge? Perché condividere articoli sui social per arrivare ad avere la massimo 50 visualizzazioni? Tutto questo lavoro vale il tempo che ci stai spendendo?
Grazie al report Top pagine SEO di Ubersuggest, potrai scoprire quali sono le pagine dei tuoi competitor che si posizionano per long-tail keyword organiche (contenenti due o più parole, quindi più difficili da posizionare) popolari e quali hanno successo su piattaforme come Facebook; una funzionalità grazie alla quale non dovrai più sprecare ore e ore a scrivere articoli e post che non interessano a nessuno.
Se ti servono idee o suggerimenti su keyword generiche oppure sulle long-tail keyword, Ubersuggest ti darà centinaia di suggerimenti. Inoltre, troverai informazioni sul volume, sulla concorrenza e persino sui trend stagionali di ciascuna parola chiave.
Per renderti le cose ancora più facili e aiutarti a trovare le parole chiave specifiche per la tua attività, questo tool genera anche un elenco di keyword in base a quelle che funzionano per i tuoi competitor e a ciò che gli utenti cercano su Google, così da avere una panoramica completa.
Una giusta autorevolezza si raggiunge quando i tuoi articoli escono ricevendo dei backlink. Se tu scrivi un articolo per un altro blog o magazine online e inserisci all’interno un link che rimanda al tuo sito, questo si chiama backlink. I backlink sono davvero importanti per Google, poiché “etichetta” i siti che ne ricevono molti come fonti autorevoli. Pertanto, non sono semplici da ottenere.
Nel caso fossi interessato a scoprire quali contenuti ricevono il numero maggiore di condivisioni social e backlink nella tua nicchia, Ubersuggest ti può aiutare. Infatti, ti mostrerà i siti che hanno ricevuto più backlinks in ordine di importanza e, tra questi, potrebbe esserci un sito dal quale prendere spunto a partire dai contenuti oppure su cui scriverne di nuovi. Un duplice vantaggio, insomma.

Ti dirò di più: Ubersuggest è gratuito, pertanto potrai utilizzarlo quante volte vuoi senza limiti. Questo tool è davvero ottimo, sia per quanto riguarda la nuova funzionalità, sia per prevenire il blocco dello scrittore sempre in agguato quando non trovi le parole giuste.

I tempi sono cambiati, se non l’hai ancora accettato ti consiglio di trattare il tuo studio legale come un business online e di affidarti a strumenti intuitivi come Ubersuggest.
Ricorda: non accettare i cambiamenti del web vuol dire rimanere indietro, sia nei confronti dei competitor sia nella classifica dei motori di ricerca di Google.

Arianna Ivana PatelliAvvocatoFlash

Tags
Mostra altro

staff

Redazione interna sito web giuridica.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close