Diritto di famigliaNews giuridicheSentenze

Addebito di separazione se su Facebook si lede la dignità del coniuge

Tribunale di Rimini – sentenza n. 82/2021, giudice Miconi

Possono degli screenshot salvati da Facebook contribuire all’addebito della separazione?
Il Tribunale di Parma, con sentenza n. 82/2021, ha risposto che è possibile.

Il caso riguarda una coppia in fase di rottura a causa della relazione extraconiugale portata avanti dal marito e ostentata sul proprio profilo Facebook.
La moglie, che proprio su Facebook aveva invitato il marito a mantenere la propria famiglia invece di pensare a farsi le vacanze con l’amante (testimone una foto ritraente dei biglietti aerei), ha salvato le risposte in cui il marito ammetteva la relazione e il viaggio stesso, adducendo come prova come li avesse «campati tutti» fino a quel momento.
Esaminati gli screenshot, il giudice ha dato ragione alla moglie sottolineando come una simile lesione della dignità sia sufficiente per l’addebito della separazione.

itf dispositivi demo

Mostra altro

staff

Redazione interna sito web giuridica.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button