Diritto dell'immigrazioneNews giuridiche

L'Europarlamento approva la riforma del Regolamento di Dublino

16 novembre.
Approvata dal Parlamento europeo la riforma del Regolamento di Dublino. 390 voti favorevoli, 175 contrari e 44 astenuti.
Presentata dalla parlamentare liberale Cecilia Wikström, la riforma è il frutto di un lungo negoziato tra sinistra, socialisti, liberali e popolari.
«È un segnale forte che lanciamo ai governi europei e ai cittadini,» ha dichiarato l’europarlamentare Elly Schlein, tra i relatori della riforma, «almeno una delle tre istituzioni europee vuole una svolta nelle politiche d’asilo europee, nel segno della solidarietà ed equa condivisione delle responsabilità».
La votazione di ieri, però, è stata solo l’anticipo della battaglia che si terrà in Consiglio europeo, il quale deve fornire la sua approvazione. Le maggiori preoccupazioni vengono sollevate dai paesi dell’est, i quali si sono sempre dichiarati contrari alla ripartizione dei richiedenti asilo nei diversi paesi dell’Unione. Tuttavia, è proprio a partire da quest’ultimo punto che la Schlein esprime il suo ottimismo: «Siamo finalmente riusciti a cancellare il criterio ipocrita del primo paese d’accesso, e sostituirlo con un meccanismo automatico e permanente di ricollocamento cui tutti gli stati sono tenuti a partecipare, pena conseguenze sui fondi strutturali. Ma le proposte innovative sono tante, con una nuova procedura accelerata di ricongiungimento familiare, il rafforzamento di tutti i criteri di responsabilità per far valere i legami significati dei richiedenti con gli stati membri, e il rafforzamento delle garanzie procedurali per i richiedenti, in particolare i minori».

Tags
Mostra altro

staff

Redazione interna sito web giuridica.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close