News giuridichePenale

Il sequestro preventivo dei manufatti

A norma dell’art. 321 c.p.p.: «Quando vi è pericolo che la libera disponibilità di una cosa pertinente al reato possa aggravare o protrarre le conseguenze di esso ovvero agevolare la commissione di altri reati, il giudice dispone il sequestro con decreto motivato».
Il procuratore del Tribunale di Ancona ricorreva in Cassazione per richiedere la sussistenza del pericolo attuale e concreto dell’utilizzazione di un manufatto in violazione della normativa urbanistica.
Il Tribunale di Ancona disponeva infatti la revoca del sequestro preventivo predisposto precedentemente dal Gip, ravvisando solo il fumus commissi delicti e non il periculum in mora, disponendo la restituzione di quanto sequestrato al proprietario.
Il giudice accoglie il ricorso del procuratore.
Le Sezione Unite, chiamate a esprimersi sul contrasto giurisprudenziale in materia, ricordano come la finalità principale del sequestro preventivo sia quella di impedire che una cosa pertinente al reato possa essere utilizzata per agevolare il compimento di un ulteriore crimine o la conseguenza del crimine stesso.
Sebbene l’utilizzazione dell’immobile costruito in violazione degli strumenti urbanistici vigenti non modifichi il perfezionamento del reato già avvenuto, nulla aggiungendo alla lesione del bene formalmente tutelato, esso sicuramente aggrava e prolunga la lesione dell’equilibrio urbanistico del territorio, che è il valore sostanziale al quale è finalizzato il controllo pubblico sulle trasformazioni del territorio.
A fortiori, nel giustificare l’adozione della misura coercitiva in questione, i giudici hanno fatto riferimento all’aggravamento del carico urbanistico sulle infrastrutture preesistenti che potrebbe essere provocato dal libero uso dell’immobile abusivo. La conseguenza è l’annullamento con rinvio della sentenza impugnata e il nuovo sequestro preventivo dei manufatti abusivi.

Tags
Mostra altro

Michel Simion

Dottore in Giurisprudenza, Università degli Studi di Verona. Tesi in diritto costituzionale giapponese, appassionato di letteratura asiatica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close