Diritto costituzionaleNews giuridiche

Mattarella e la Costituzione: i limiti di operatività

Nemmeno il tempo di formarlo, che il governo Lega-5 stelle è già caduto in seguito al rifiuto espresso da Mattarella alla nomina di ministro dell’Economia del prof. Savona espresso dal Presidente della Repubblica.
Le reazioni delle parti, politiche e giornalistiche, non si sono fatte mancare, per non parlare di quelle espresse dai cittadini.
Astenendoci da qualsiasi commento di parte, i social network ne sono già abbastanza infiammati, riportiamo i tre articoli della Costituzione riguardanti i limiti di operatività previsti per la figura del Presidente della Repubblica:

Art. 54
Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.
I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge.
Art. 92
Il Governo della Repubblica è composto del Presidente del Consiglio e dei ministri, che costituiscono insieme il Consiglio dei ministri.
Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri.
Art. 95
Il Presidente del Consiglio dei ministri dirige la politica generale del Governo e ne è responsabile. Mantiene l’unità di indirizzo politico ed amministrativo, promuovendo e coordinando l’attività dei ministri.
I ministri sono responsabili collegialmente degli atti del Consiglio dei ministri, e individualmente degli atti dei loro dicasteri.
La legge provvede all’ordinamento della Presidenza del Consiglio e determina il numero, le attribuzioni e l’organizzazione dei ministeri.

Un buon metodo d’indagine prevede che si debba partire dalla norma e contestualizzarla. Solo in questo modo si potrà capire se il Presidente della Repubblica ha agito rispettando i suoi limiti di operatività.

Tags
Mostra altro

emanuelesecco

Dottore in Editoria e Giornalismo. Appassionato di scrittura, editoria (elettronica e digitale), social media, musica, cinema e libri. Viaggio il più possibile, ma Budapest è sempre nel cuore.

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close