Diritto di famigliaMassime AIAFNews giuridiche

In tempi di Covid-19, previsto un diritto di visita di due settimane con ciascun genitore per evitare i frequenti spostamenti tra Comuni

06 MAG 2020 – VERONA
Tribunale di Verona – Decreto del 27.03.2020 – Presidente Dott. Ernesto D’Amico – Giudice estensore dott.ssa Raffaella Marzocca

FIGLI NON MATRIMONIALI – RICHIESTE CONTRAPPOSTE DI GESTIONE DELLE MODALITÀ DI VISITA IN PERIODO EMERGENZIALE – GENITORI RESIDENTI IN COMUNI DIVERSI – RIMODULAZIONE DIRITTO DI VISITA
(Artt. 337 bis e s.s. c.c.)

Nel periodo di emergenza sanitaria da Covid – 19, prevista una rimodulazione del diritto di visita per la coppia genitoriale «fino alla ripresa della scuola, qualora avvenga entro l’estate, o alla cessazione dell’emergenza sanitaria». Il magistrato, «allo scopo di limitare il più possibile gli spostamenti tra Comuni» ed evitare i continui spostamenti della minore da una casa all’altra, ha quindi disposto che la figlia dodicenne trascorra quattordici giorni filati con ciascun genitore. Spetta ad un solo genitore (il padre) il compito di prelevare e riportare la figlia dalla casa dell’altro genitore trascorse le due settimane affinché si muova un solo genitore. Durante le due settimane la minore sentirà una volta al giorno il genitore non coabitante all’orario concordato o, in mancanza, alle 18.30, via Skype.

Massima a cura dell’avv. Francesca Borin

Per consultare il testo integrale della sentenza, iscriviti ad AIAF Veneto

Tags
Mostra altro

staff

Redazione interna sito web giuridica.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close